I Sapori di Verdessenza: le ravioles della Val Varaita

Verdessenza_Sapori2Patate, farina e tomino fresco dal Mel del Caseificio Valvaraita. Sono questi gli ingredienti per le ravioles, gli gnocchi oblunghi tipici della Val Varaita che venerdì a partire dalle 18.30 prenderanno forma da Verdessenza Ecobottega forgiati dalle mani sapienti di Claudia del Pastificio Sapori di Torino.

Un battesimo, quello di venerdì, che sancisce una collaborazione di gusto tra Verdessenza e le botteghe del Pastificio Sapori di Iva e Maurizio Tassinari, che a Torino vantano la storia più antica della pasta fresca fatta a mano.
Cominciamo il progetto comune con le ravioles, che Claudia ci insegnerà a realizzare con uno show-cooking in diretta. E a seguire, una piccola degustazione impreziosita dal burro fuso della Cascina Fontanacervo. Vi aspettiamo!

La storia di Natale delle tre rastrelliere davanti a Verdessenza

verdessenza_rastrelliere1Questa è una piccola storia di Natale, o almeno lo è diventata, per via dei tempi burocratici che le sono serviti per prendere forma. Ma a noi va bene così, ché siamo animali simbolici e ci piace ancora credere alle fiabe di Natale.

È la storia, dunque, di tre rastrelliere per biciclette, apparse ieri davanti a Verdessenza ecobottega, grazie alle gesta di alcuni personaggi fantastici, che in ordine di apparizione sono:

Riccardo, Federica e tutti i nostri generosi vicini abitanti al numero 20 di Via San Pio V, San Salvario, Torino
Chiara la perseverante, con tutti gli amici dell’Agenzia per lo Sviluppo di San Salvario, che ha curato i rapporti con uffici comunali e vigili
Giovanni il temerario, che ha sfidato i giorni più freddi dell’anno per montare i tre archi.

Ma torniamo un attimo al capitolo precedente, perché, forse lo ricorderete, in principio davanti a Verdessenza abitava Ri.nuova, la rastrelliera per biciclette nata – o meglio ri.nata – a partire da pallet di recupero e ferro grazie all’idea e alla manualità di Giulio Calicchio, vincitore del bel concorso lanciato dalle associazioni ManaManà e Bazura, col patrocinio e sostegno dalla Circoscrizione 8 della Città di Torino.

Ri.nuova però ebbe sfortuna, investita più volte da automobilisti – diciamo – distratti. Da qui la richiesta dei nostri vicini di ri.muoverla (scusate il gioco), per esigenze anche di sicurezza. E una sorpresa: la messa a disposizione, in cambio, di 3 rastrelliere di proprietà privata del condominio.
Mesi di pazienza e carteggi con gli uffici preposti e poi finalmente il regalo: i tre archi da ieri sono posizionati davanti a Verdessenza e ai suoi vicini. Quasi un piccolo monumento all’altruismo, messo lì a dire che insieme tutto si può fare, che il bene privato è ancora più bene se al servizio di tutti. Per gli altri, allora, l’invito è quello di venire in bicicletta, legandola alle tre nuove rastrelliere di San Salvario. Così la storia avrà non un lieto fine, ma una lieta continuazione.

Il Natale da Verdessenza ecobottega

natale-panettoniLo sapete, anche quest’anno il Natale è alle porte. E anche quest’anno Verdessenza ecobottega vi offre la sua consulenza per affrontare il dilemma dei regali natalizi.
Ce n’è per tutti i gusti, per tutte le tasche e per tutte le esigenze: provengono prevalentemente dal circuito dell’economia solidale garantendo qualità e diritti lungo tutta la filiera, per un Natale davvero più buono.

Qualche esempio? Partiamo (è il caso di dirlo) dal pacchetto vacanza di turismo responsabile con gli Equotube, per poi sederci a tavola gustando le specialità di LiberaTerra, o quelle provenienti dal Parco dei Monti Sibillini, dando un aiuto concreto alle zone terremotate.
Pensate a un regalo utile per la vostra cucina? Che ne dite del sistema Ti Voglio Bere per la valorizzazione dell’acqua del rubinetto, in grado di migliorare le caratteristiche organolettiche dell’acqua (via cloro, cloroderivati e materiale in sospensione. E via alle bottiglie di plastica, ovviamente)? Continua a leggere

Aggiornamento GAS pro zone terremotate

verdessenza_marmellateAttenzione, attenzione: notizie da Norcia. State partecipando in tanti, tantissimi al GAS pro zone terremotate, tanto che la piccola azienda che coltiva lenticchie, roveja e cereali ha già esaurito le sue scorte. Ergo, gli ordini di lenticchie e roveja arrivati entro ieri, 6 dicembre, saranno evasi e i prodotti arriveranno a giorni. Mentre il farro, purtroppo, è esaurito per tutti. Nelle prossime settimane cercheremo un’altra azienda in grado di inviare quanto desiderato.

Notizie dal Maceratese: l’azienda che produce pecorini biologici, sorpresa dall’altissimo numero di richieste prenatalizie ricevute,  spedirà i prodotti ordinati a fine gennaio.

Per quanto riguarda composte, confetture e succhi di frutta, raccoglieremo gli ordini fino al 10 dicembre e loro riusciranno a spedire tutto prima di Natale. Tutto tranne la confettura di ribes rosso, che è proprio finita. Ma ci sarà modo di consolarci con altre specialità, statene certi.

Le offerte Verdessenza di settembre

Verdessenza_cioccolatoCarissimi, il mese di settembre si caratterizza per una serie di dolci offerte in grado di compensare psicologicamente anche i rientri più traumatici dalle vacanze. Di che stiamo parlando? Del cioccolato, ovviamente.
Da Verdessenza potrete trovare tavolette di cioccolato biologiche provenienti dal commercio equo e solidale con uno sconto del 20%. Si tratta di tavolette realizzate con puro cacao della Bolivia e zucchero di canna Mascobado delle Filippine, tutto certificato bio. Scorte limitate, la scadenza è ravvicinata, ma una volta aperti la durata è comunque breve 😉

Accanto al cioccolato, troverete in offerta anche l’olio evo biologico Granoro dalla Puglia, in bottiglie da 750 ml, scontate del 10%. Anche qui, le scorte sono ridotte. Vi aspettiamo!

Latte, yogurt e formaggi Fontanacervo, le nuove consegne da settembre

 

mucca FontanacervoInformazione di servizio: i prodotti della Cascina Fontanacervo di Villastellone – latte, yogurt e formaggi freschi vaccini – da settembre verranno recapitati da Verdessenza il martedì, il giovedì e il sabato mattina (non più il mercoledì e il venerdì).

Per chi non la conoscesse, Cascina Fontanacervo è un’azienda agricola a conduzione familiare con sede a Villastellone, nel Torinese, che si occupa di tutto il processo di produzione: dai campi all’allevamento e mungitura, fino alla lavorazione dei prodotti. Questo vuol dire che è completamente locale, perché le mucche sono nutrite solo con foraggi coltivati all’interno dell’azienda agricola, è sostenibile, perché per concimare i campi viene usato il liquame prodotto dall’allevamento e, manco a dirlo, i prodotti sono buonissimi!