E allora mango, mango italiano!

MangoImmaginate la più buona delle pesche mai assaggiate, dolce e succosa, con un’aggiunta di limone. È questa, con i limiti della descrizione, la sensazione che offre il mango al primo assaggio. Confermata poi man mano che lo si gusta. Come dite, non vi è mai capitato di mangiarlo? Allora provatelo subito, dato che è il prodotto del mese qui da Verdessenza! Prenotato entro mercoledì 5, arriverà il 13 o 14 settembre dalla Sicilia di Giarre, da quei giovani coraggiosi imprenditori che sono Andrea Passanisi & co. di SiciliaAvocado e che alle pendici dell’Etna hanno trovato le condizioni giuste per far crescere gustosa la frutta tropicale, dagli avocado ai mango.

Che cos’è il mango? Originario dell’India e coltivato in tutte le zone tropicali, è un frutto ricco di nutrienti: la sua polpa contiene fibre, vitamina C, polifenoli e carotenoidi, mentre la buccia vanta pigmenti che possono avere proprietà antiossidanti. Molto ricco di sali minerali, tra cui calcio, ferro, sodio, fosforo, magnesio, rame, manganese, zinco e potassio, è anche un’ottima fonte di vitamina A (mangiare un mango al giorno soddisfa il fabbisogno giornaliero), di vitamine C e del gruppo B.
Cosa sa fare, in sintesi? Tanto, tantissimo: ha proprietà antitumorali, diuretiche, digestive, antinfluenzali, è un ottimo ingrediente contro pressione alta, colesterolo cattivo e anemia.

Insomma, volete provarlo? Sappiate ancora che si può mangiare in purezza, sbucciato e tagliato a dadini o a fette, e che può essere usato per frullati, granite e torte. Ma, se vi piace cucinare d’azzardo, usatelo come ingrediente di ricette agrodolci, dal risotto all’insalata, dal tempeh al pollo. E per tutti, buon appetito!

Annunci

Dalla frutta ai polli ruspanti, tutti i GAS Verdessenza di settembre, per chi torna e per chi riparte

La frutta di VerdessenzaBuongiorno a tutti, ben trovati! Lo sappiamo, molti di voi sono appena tornati dalle vacanze, confusi e in/felici, altri invece devono ancora partire, confusi e stremati. In entrambi i casi, abbiamo per voi una serie di ingredienti in grado di prepararvi ai nuovi eventi per affrontarli col buonumore. Viziamoci, insomma, con tutto quello che questa fine estate ci riserva, e facciamolo in maniera condivisa e solidale con i GAS Verdessenza (dove GAS, per chi non lo sapesse, sta per Gruppi di Acquisto Solidale).

Ecco in dettaglio, tutto quello che trovate nel menu Verdessenza di settembre:
– ordini entro mercoledì 5 di mango coltivati alle pendici dell’Etna dalla stessa azienda che a ottobre ci fornirà gli avocado (vedi sotto), con arrivo il 14 settembre (dei mango eh, per gli avocado bisogna aspettare che maturino)
– ordini bisettimanali di frutta di stagione (pesche nettarine tardine a polpa bianca, peschenoci Orion, prugne Santa Clara, mele gala e renette) provenienti da Barge, da prenotare entro il lunedì e il venerdì, per ritirare tutto rispettivamente giovedì e lunedì
– ordini settimanali di fragole Mara dei boschi, prodotte da Maria dei boschi secondo le tecniche dell’agricoltura naturale, in arrivo il martedì sera
– ordini bisettimanali di verdura biologica provenienti da una cooperativa sociale locale di Moncalieri e Carmagnola (in consegna il martedì e il venerdì)
– ordini entro il sabato di banane, ananas e zenzero biologici del commercio equo e solidale, con arrivo il mercoledì pomeriggio
– ordini settimanali di carni, affettati e insaccati dell’Agrisalumeria Luiset di Ferrere d’Asti (quella che ha i maialini nel bosco), da ordinare entro il lunedì e gustare il mercoledì
– ordini settimanali di formaggi prodotti da un piccolo caseificio della Val Varaita: tome occitane, caprini freschi e stagionati, formaggi preparati con latti misti e, grazie a un gemellaggio, anche il parmigiano reggiano biologico da Fidenza
– maltagliati preparati con farina Senatore Cappelli e ravioles dal mel, pasta fresca prodotta col tomino dal mel di Verdessenza da un pastificio completamente artigianale di Torino, da prenotare entro il mercoledì e in arrivo il venerdì
pollo, cappone, faraone e conigli provenienti da un nuovo allevamento garantito e selezionato in provincia di Asti, da prenotare entro il 7 e il 21, con arrivo previsto per l’11 e il 25 settembre
mozzarelle, ricotte e scamorze di latte bio di bufala della cooperativa Don Beppe Diana di LiberaTerra: da prenotare entro il 15, in arrivo il 19 settembre
pesce dal Tigullio: orate e branzini che arriveranno, ma non sappiamo ancora quando! Voi intanto potete portarvi avanti dicendoci cosa preferite mangiare 🙂
– cibo secco biologico per cani (junior, adult e senior) a base di pesce, pollo o manzo, cibo umido con manzo e carote, cibo secco bio per gatti a base di pesce o pollame, e paté con manzo e pomodoro, pollo e patate o oca, mele e patate, da prenotare entro sabato 22
birre belghe artigianali, prodotte da piccole aziende a conduzione familiare. Dalla blanche senza glutine alla trappista, fino a quella fatta recuperando il pane invenduto di Bruxelles: non avete che l’imbarazzo della scelta, da comunicarci entro sabato 22
Barbera d’Asti senza-solfiti-aggiunti, prodotto dall’azienda Povero a Cisterna d’Asti, in prenotazione entro fine mese
avocado siciliano, cresciuto alle pendici dell’Etna, in arrivo da Verdessenza verso metà ottobre. Ma visto che già lo chiedete, abbiamo aperto gli ordini per portarci avanti!
E come sempre, per maggiori informazioni, passate a trovarci in via San Pio V n. 20/f.
Vi aspettiamo.

I GAS nel menu Verdessenza di giugno

CiliegieLo sappiamo, in questo periodo si pensa soprattutto alle vacanze, possibilmente a chilometri di distanza da una città tropicale come Torino. Sì, lo capiamo, e per rendere più lieta l’attesa e prepararvi al meglio alla prova ferie abbiamo apparecchiato per voi nei GAS di Verdessenza alcune gustose new-entry, richieste a più voci, e parecchie conferme. Nuovi ingressi di ciliegie e fragoline Mara dei Boschi (evviva!), di grana padano biologico e di pappe bio per cani e gatti. Conferme di pesce (arriva oggi e poi torna a settembre), pecorini delle terre terremotate, pasta fresca trafilata al bronzo, mozzarelle di bufala, formaggi caprini e misti della Val Varaita, pollo, carne suina Luiset e muscolo di grano, da servire con contorni freschi a base di verdure bio locali.
Ecco in dettaglio tutto quello che trovate nel menu Verdessenza di giugno:
– ordini settimanali di ciliegie e altra frutta di stagione (quale stagione lo scopriremo solo mangiando) provenienti da Barge, da prenotare entro il lunedì, per ritirare tutto il giovedì
– ordini bisettimanali di fragole Mara dei Boschi, prodotte da Maria secondo le tecniche dell’agricoltura naturale, in arrivo il martedì e il giovedì sera (pioggia permettendo)
– ordini bisettimanali di verdura biologica provenienti da una cooperativa sociale locale di Moncalieri e Carmagnola (in consegna il martedì e il venerdì) e ordini entro il sabato di banane bio del commercio equo e solidale, con arrivo il mercoledì pomeriggio
– maltagliati preparati con farina Senatore Cappelli e ravioles dal mel, pasta fresca prodotta col tomino dal mel di Verdessenza da un pastificio completamente artigianale di Torino, da prenotare entro il mercoledì e in arrivo il venerdì
– ordini settimanali di carni, affettati e insaccati dell’Agrisalumeria Luiset di Ferrere d’Asti, da ordinare entro il lunedì e gustare il mercoledì
– ordini settimanali di formaggi prodotti da un piccolo caseificio della Val Varaita: tome occitane, caprini freschi e stagionati, formaggi preparati con latti misti e, grazie a un gemellaggio, anche il parmigiano reggiano biologico da Fidenza
– le mozzarelle, ricotte e scamorze di latte bio di bufala  della cooperativa Don Beppe Diana di LiberaTerra: da prenotare entro il 9 giugno, in arrivo il 13
– il polletto del consorzio piemontese premiato Good Chicken, da prenotare entro il 16, con arrivo previsto per il 20 giugno
grana padano biologico con caglio microbico (stagionatura 7/12 mesi) da 1 kg o 300 gr e grana padano biologico senza lisozima, stagionatura 11/12 mesi da 1 kg o 300 gr, da prenotare entro il 23 con arrivo nei giorni successivi
cibo secco biologico per cani (junior, adult e senior) a base di pesce, pollo o manzo, cibo umido con manzo e carote, cibo secco bio per gatti a base di pesce o pollame, e paté con manzo e pomodoro, pollo e patate o oca, mele e patate, da prenotare entro sabato 23 giugno.
muscolo di grano, pietanza vegana a base di glutine di frumento e farina di lenticchie, in prenotazione entro sabato 23
pecorini marchigiani stagionati e semistagionati, provenienti da Pieve Torina, in provincia di Macerata, per il GAS pro Terre Terremotate, da ordinare sempre entro sabato 23 giugno
Barbera d’Asti senza-solfiti-aggiunti, prodotto dall’azienda Povero a Cisterna d’Asti, in prenotazione ancora entro fine mese.
E come sempre, per maggiori informazioni, passate a trovarci in via San Pio V n. 20/f.
Vi aspettiamo.

La salute vien mangiando: in tavola la primavera

LaSaluteVienMangiandoRieccolo, torna un altro degli appuntamenti “La salute vien mangiando“: le cene della condivisione a base di cibo-sano-ma-buono e nuovi amici.
Mercoledì 23 maggio alle 20 al Tomato Backpackers Hotel di via Silvio Pellico 11, la psiconcologa Miriam Bertuzzi e il cuoco Emiliano Iannello, esperto di cucina mediterranea, serviranno in tavola la primavera: piatti a base di verdure e frutta locali, cereali e legumi biologici selezionati da Verdessenza ecobottega.

Sociali e salutari, le cene hanno un’attenzione particolare verso il tema dell’alimentazione come strumento di buona salute e prevenzione, da coniugare con l’esperienza divertente della cena accanto a degli sconosciuti. “Le cene diventano la base teorica e pratica per imparare a riconoscere ciò che è buono e che ci fa bene“, spiega Miriam, psicoterapeuta e psiconcologa esperta nel cambiamento degli stili di vita. “È insieme, in gruppo, che si scopre che, con un pizzico di sapore, tanta pazienza e l’arma potentissima della condivisione, il cambiamento diventa possibile e persino gustoso”.

A questo, aggiungete anche un regalo che il cuoco Emiliano ha in serbo per noi: la preparazione in diretta del dessert. Perché il cambiamento a volte sa essere anche più dolce del previsto.

La prenotazione è obbligatoria passando entro il 19 maggio da Verdessenza ecobottega, in via San Pio V n. 20/f. Il contributo per la serata è di 15 euro, bevande escluse. E attenzione ché i posti sono limitati.

Agretti e asparagi, tutti i gas primaverili di Verdessenza. Anche per chi ha 4 zampe

asparagiÈ arrivata anche a tavola la primavera, finalmente. E con lei il menu mensile di Verdessenza si arricchisce di ingredienti. Agretti e asparagi bio, rucola e insalate miste prodotte da agricoltura sinergica da Maria (nostra fornitrice ufficiale delle note fragoline Mara dei boschi, che torneranno presto, promesso), da accompagnare alle pietanze veg a base di muscolo di grano, ai formaggi (i pecorini maceratesi, i caprini e i tomini dalla Val Varaita, le mozzarelle, le ricotte e le scamorze di latte bio di bufala), oppure – per i carnivori – al pollo Good Chicken e alla carne dei maialini di Luiset.
Accanto a questo, la sorpresa di maggio: la pappa bio anche per cani e gatti.

Ecco in dettaglio tutto quello che trovate nei nostri GAS, settimana per settimana:
– ordini settimanali di frutta biologica da Barge, anche in formati convenienza con cassette da 10 kg, da prenotare entro il lunedì, per ritirare tutto il giovedì
– ordini bisettimanali di verdura biologica provenienti da una cooperativa sociale locale di Moncalieri e Carmagnola (in consegna il martedì e il venerdì) e ordini entro il sabato di banane bio del commercio equo e solidale, con arrivo il mercoledì pomeriggio
– maltagliati preparati con farina Senatore Cappelli e ravioles della Val Varaita, pasta fresca prodotta col tomino dal mel di Verdessenza da un pastificio completamente artigianale di Torino, da prenotare entro il mercoledì e in arrivo il venerdì Continua a leggere

Aprile, dolce mangiare: tutti i GAS Verdessenza del mese

bocconcini-di-bufala-farcitiNoi pensiamo che a un certo punto smetteremo ombrelli e cappelli, per goderci un po’ di sole primaverile e giornate tiepide, per cui scommettiamo per il nuovo menu mensile di Verdessenza ecobottega su prodotti in grado di dissetarci, come le birre belghe artigianali, da accompagnare a carni sostenibili, frutta e verdura biologiche, formaggi e specialità del territorio.

Ecco in dettaglio tutto quello che trovate nei nostri GAS di aprile:
– ordini settimanali di frutta biologica da Barge, anche in formati convenienza con cassette da 10 kg, da prenotare entro il lunedì, per ritirare tutto il giovedì
– ordini settimanali (entro il martedì) di verdura biologica provenienti da una cooperativa sociale locale di Moncalieri e Carmagnola (in consegna il venerdì) e ordini entro il sabato di banane bio del commercio equo e solidale, con arrivo il mercoledì pomeriggio
– maltagliati preparati con farina Senatore Cappelli e ravioles dal mel, pasta fresca prodotta col tomino dal mel di Verdessenza da un pastificio completamente artigianale di Torino, da prenotare entro il mercoledì e in arrivo il venerdì Continua a leggere

Che si mangia a febbraio? I GAS Verdessenza

KiwiChe si mangia questo mese con i GAS di Verdessenza? Ecco tutto quello che trovate nel paniere di febbraio, dagli antipasti alla frutta, innaffiato di nuovo da vino barbera senza-solfiti-aggiunti:
– ordini settimanali di frutta biologica da una nuova azienda di Barge appena selezionata, in formati convenienza con cassette da 10 kg anche miste, da prenotare entro il lunedì, per ritirare tutto il giovedì
– ordini settimanali (entro il martedì) di frutta e verdura biologiche provenienti da una cooperativa sociale locale di Moncalieri e Carmagnola (in consegna il venerdì) e ordini entro il sabato di banane biologiche del commercio equo e solidale, con arrivo il mercoledì pomeriggio
– maltagliati trafilati al bronzo preparati con farina Senatore Cappelli e ravioles dal mel, pasta fresca prodotta tomino dal mel di Verdessenza da un pastificio completamente artigianale di Torino, da prenotare entro il mercoledì e in arrivo il venerdì
– grissini, pizze, biscotti, plumcake, pan brioche prodotti da detenuti nel carcere “Lorusso e Cutugno” di Torino, all’interno del progetto Farina nel Sacco della cooperativa Liberamensa. Si prenotano ogni venerdì, con arrivo il mercoledì
– ordini settimanali di prodotti dell’Agrisalumeria Luiset di Ferrere d’Asti (carni, affettati e insaccati) da ordinare entro il lunedì e gustare il mercoledì
– ordini settimanali di formaggi prodotti da un piccolo caseificio della Val Varaita: tome occitane, caprini freschi e stagionati, formaggi preparati con latti misti e, grazie a un gemellaggio, anche il parmigiano reggiano biologico da Fidenza
– biscotti artigianali con nocciole, cioccolato, fichi e mandorle realizzati anche per vegani dalle fanciulle della Cascina Malerbe di San Raffaele Cimena
– le mozzarelle (anche a treccia), ricotte e scamorze di latte di bufala bio della cooperativa Don Beppe Diana di LiberaTerra: da prenotare entro il 17 febbraio, in arrivo il 21
arance tarocco, limoni e mandarini non trattati dalla Sicilia, da prenotare entro il 24 febbraio
– il polletto del consorzio piemontese premiato Good Chicken, da prenotare entro il 24, con arrivo previsto per il 28 febbraio
– avocado siciliano da ordinare entro fine mese
– “Dianae”, barbera d’Asti senza-solfiti-aggiunti in prenotazione entro fine mese.