Grissini, pizze e plumcake dal carcere delle Vallette a Verdessenza

Verdessenza_grissiniFarinanelSaccoGrissini, pizze, plumcake, biscotti e pane fatti in casa: nella casa circondariale “Lorusso e Cutugno”, il carcere delle Vallette. È qui che nasce il progetto Farina nel sacco della cooperativa sociale Ecosol, già attiva all’interno del carcere torinese da molti anni con il servizio di catering e ora con il ristorante Liberamensa, in cui “cuochi professionisti lavorano a fianco dei detenuti, regolarmente assunti, mettendo la loro esperienza e la loro passione al servizio dell’attività, per assicurare alti livelli di qualità nella preparazione, nel servizio e nella formazione”, spiegano i responsabili.

Per conoscere da vicino il progetto, venerdì 24 marzo dalle 18.30 Verdessenza ospiterà una presentazione e una degustazione dei loro prodotti, che servirà da volano per lanciare il nuovo Gruppo di Acquisto Solidale e un’idea: una cena tutti insieme all’interno del carcere. Chi viene?

Verdessenza, tutti i GAS di marzo

Castelluccio-di-norciaSempre più ricco l’elenco dei GAS, i Gruppi di Acquisto Solidale targati Verdessenza, con tutto quello che potreste desiderare mangiare in questo mese. No, le fragole non sono di stagione, mi spiace. Ma potreste consolarvi con le mele rosse di Bricherasio o gli avocado biologici siciliani, per esempio. O potreste cambiare proprio genere puntando tutto sul solidale: grissini, plumcake e pizze preparati nel carcere di Torino all’interno di un bel progetto di economia carceraria, oppure optando per lenticchie di Castelluccio, legumi e cereali da Norcia e pecorini biologici dal Maceratese provenienti dalle terre terremotate.

A voi la scelta, questo il nostro calendario gastronomico:
– ordini settimanali (entro il martedì) di frutta e verdura biologiche provenienti da una cooperativa sociale locale di Moncalieri e Carmagnola (in consegna il venerdì) e ordini entro il sabato di banane biologiche del commercio equo e solidale, con arrivo il mercoledì pomeriggio Continua a leggere

Verdessenza ecobottega

Verdessenza ecobottegaUn emporio del consumo critico, ma anche uno spazio sperimentale in cui condividere in/formazioni che aiutano a tenere conto dell’impatto ambientale e culturale delle nostre decisioni quotidiane. È questo lo spirito con cui a febbraio 2012 è nata a Torino Verdessenza, l’ecobottega della sostenibilità.

Un luogo dove le questioni ambientali e sociali si mescolano, ospitando nelle varie sezioni prodotti sfusi (dalla pasta ai legumi, dal vino ai detersivi), prodotti ecologici (tecnologie per l’ambiente e articoli certificati con marchi ambientali come i pannolini lavabili o il parquet in bambù Fsc), alimenti biologici, biodinamici e locali (dalla minestre alle composte fino alle salse), biscotti, vini e marmellate provenienti da progetti di economia carceraria e da Libera Terra, cresciuti sulle terre confiscate alle mafie.