La ricetta dell’estate: mozzarella di bufala e anguria (surreale ma squisita)

antipasto-anguriaVi piace mangiare d’azzardo? Che ne dite di provare l’inatteso, accoppiando l’indicibile? Scoprirete così che l’abbinamento surreale è vincente, eccome. Gli ingredienti? Mozzarella di bufala (quella preparata con latte bio dalla cooperativa Don Beppe Diana di LiberaTerra è perfetta perché buona due volte), anguria bio dolce e foglioline fresche di menta. Volendo, a completamento, una mora o qualche mirtillo.
Armati di coltello, ricavate quadrotti alti circa 3 centimetri di mozzarella e di anguria, asciugateli leggermente con carta assorbente, posizionate su un piatto di portata, guarnite con foglioline di menta e godetevi i complimenti.

Annunci

I saldi primaverili di Verdessenza

MarmellataMarmellate bio alla pesca e all’albicocca, preparate con frutta piemontesi e senza pectina, biscotti multicereali, soia drink, istant seitan, salsa wasabi e la carta igienica certificata con l’ecolabel europeo: sono questi tutti i prodotti che potete trovare da Verdessenza ecobottega sul tavolo delle offerte, scontati del 20%. Ma attenzione, le scorte sono limitate: meglio affrettarsi 😉

I Sapori di Verdessenza: va di scena la pasta trafilata al bronzo

PastatrafilataLa scegliamo, la mangiamo e ne gioiamo. Ma se qualcuno ci chiedesse definizione e caratteristiche della pasta trafilata al bronzo, forse sarebbero in pochi a saper rispondere. Tra questi, IvaClaudia del Pastificio Sapori di Torino, pastificio artigianale aperto da Iva e Maurizio Tassinari, che in città hanno fatto la storia della pasta fresca preparata a mano.

E saranno proprio Iva e Claudia sabato 19 maggio alle 17.30 le protagoniste del nuovo show-cooking  di Verdessenza, preparando in diretta diversi formati di pasta con la nostra farina di grano duro Senatore Cappelli e la tecnica della trafilatura al bronzo. A seguire, come sempre, una piccola degustazione impreziosita da pesto e salsine bio. E se la pasta vi sarà piaciuta, potrete poi prenotarla e ritirarla direttamente da Verdessenza. Vi aspettiamo!

Verdessenza e il fitwalking, l’arte del camminare

Fitwalking2Alzi la mano chi di voi ha mai sentito parlare di fitwalking. E tra questi, faccia un passo avanti chi lo ha già sperimentato in pratica. Complimenti! Per tutti gli altri, Verdessenza ecobottega ha pensato e organizzato un appuntamento teorico-pratico dedicato: sabato 17 marzo alle ore 17 in via San Pio V n. 20/f si parlerà di “Fitwalking, l’arte del camminare” con Paola Leone, istruttrice abilitata dal 2008, creatrice dell’Associazione Camminarte Fitwalking Torino, responsabile dell’Authorized Fitwalking Center “Parco del Valentino” di Torino, e unica in Italia ad aver ricevuto il riconoscimento ufficiale di Istruttrice Platinum 2018.

Un cv lungo chilometri, come quelli che macina tutti i giorni, anche in giro per l’Europa (ad aprile sarà 5 giorni a spasso per i parchi di Londra ad insegnare il Fitwalking Certificato). Ma prima, la tappa da Verdessenza a spiegare che cos’è il fitwalking. «Letteralmente fitwalking significa “camminare per la forma fisica“, si tratta di una tecnica di camminata a corpo libero ideata nel 2001 da Maurizio Damilano, campione olimpico e due volte campione del mondo nella specialità marcia. È l’arte del camminare, una tecnica corretta da un punto di vista posturale, che prevede un movimento completo dei piedi, delle gambe e delle braccia (piegate) e una corretta postura per busto e collo. Tutto ciò consente di acquisire maggiore consapevolezza e di ottimizzare i movimenti e le spinte, garantendo un utilizzo del 90% della muscolatura di tutto il corpo».

Ma non vi spaventate: il fitwalking è uno sport adatto a tutti: «Lo si può praticare a qualunque età, non è un’attività traumatica e ha innumerevoli benefici di tipo psicofisico – continua Paola –, essendo un antistress, un ansiolitico e un antidepressivo naturale e un prezioso aiuto nella prevenzione di numerose malattie, dal diabete all’osteoporosi».
Volete provarlo? Basta che sabato 17 veniate con abbigliamento e scarpe comode: dopo la presentazione teorica, Paola ci regalerà una prova pratica di fitwalking all’aperto, una dimostrazione di quella che è l’arte del camminare: correttamente.

E’ San Valentino (ed è inutile far finta di niente)

Valentine tree, love, leaf from heartsC’è chi lo odia, e chi – naturalmente – lo ama. È San Valentino, il giorno degli innamorati, e checché lo si voglia, non si può far finta che non esista. Per cui, fatevene una ragione: San Valentino compare pieno di cuoricini rossi anche in questo post di Verdessenza.
E allora, che siano amori nuovi, in esaurimento, matti, felici, disperati, passionali, monogami, poligami, eterosessuali, omosessuali, ricambiati o unidirezionali, prendetevi del tempo per celebrarli. E anche se non siete innamorati, se non di voi stessi, al brindisi non si sfugge: ve lo meritate.

Poi, con l’occasione, noi vi ricordiamo che: da Verdessenza trovate tutti gli ingredienti per festeggiare al meglio la suddetta ricorrenza. Abbiamo prodotti nuovissimi di cosmesi, per regalare bellezza e benessere, abbiamo cofanetti per viaggi eco e equi in giro per l’Italia, abbiamo prodotti alimentari d’eccellenza da accompagnare a vini biologici o convenzionali per cenette romantiche e abbiamo anche tisane relax per sedare l’eventuale prole, in modo che vi lasci un po’ di tempo tutto per voi.

Se invece la vostra religione, le circostanze o l’intolleranza alle convenzioni vi vietano proprio di celebrare il quattordici febbraio come giornata degli innamorati, be’, ricordate che potete tranquillamente farlo nei restanti trecentosessantaquattro giorni.

Dal vino naturale alla pasta bio, ecco i GAS Verdessenza di gennaio

Pasta-IRISLo sappiamo, o siete appesantiti dagli stravizi delle feste, o siete deperiti dall’influenza che ha messo a letto molti di noi negli scorsi giorni. In entrambi i casi, abbiamo la soluzione per voi: cibi leggeri per i più bolsi, cibi ricostituenti per chi è debilitato.
Ecco, a seconda della vostra categoria, tutto quello che trovate a gennaio nel paniere dei GAS Verdessenza, vino senza-solfiti-aggiunti e auguri inclusi:

pesce sostenibile (orate e branzini) dal Golfo del Tigullio, da prenotare entro il 6 gennaio, in arrivo il 10
– ordini settimanali (entro il martedì) di frutta e verdura biologiche provenienti da una cooperativa sociale locale di Moncalieri e Carmagnola (in consegna il venerdì) e ordini entro il sabato di banane biologiche del commercio equo e solidale, con arrivo il mercoledì pomeriggio
– le ravioles dal mel: pasta fresca prodotta con farine e tomino dal mel di Verdessenza da un pastificio completamente artigianale di Torino, da prenotare entro il mercoledì e arrivo il venerdì
– grissini, pizze, biscotti, plumcake, pan brioche prodotti da detenuti nel carcere “Lorusso e Cutugno” di Torino, all’interno del progetto Farina nel Sacco della cooperativa Liberamensa. Si prenotano ogni venerdì, con arrivo il mercoledì
– ordini settimanali di prodotti dell’Agrisalumeria Luiset di Ferrere d’Asti (carni, affettati e insaccati) da ordinare entro il lunedì e gustare il mercoledì
– biscotti artigianali con nocciole, cioccolato, fichi e mandorle realizzati anche per vegani dalle fanciulle della Cascina Malerbe di San Raffaele Cimena
arance tarocco, limoni e mandarini non trattati dalla Sicilia, da prenotare entro il 10 gennaio
mozzarelle (anche a treccia), ricotte e scamorze di latte di bufala bio della cooperativa Don Beppe Diana di LiberaTerra: da prenotare entro il 13 gennaio, in arrivo il 17
– ordini bimensili di formaggi prodotti da un piccolo caseificio della Val Varaita: tome occitane, caprini freschi e stagionati, formaggi preparati con latti misti e, grazie a un gemellaggio, anche il parmigiano reggiano biologico da Fidenza
– il polletto del consorzio piemontese premiato Good Chicken, da prenotare entro il 20, con arrivo previsto per il 24 gennaio
– olio evo Marino, raccolto a mano e pressato a freddo da una piccola azienda a conduzione familiare nella Valle del Belice, entro il 20 gennaio (in latte da 5 litri)
– avocado siciliano dal Catanese, da prenotare entro il 20 gennaio,
– Barbera d’Asti senza-solfiti-aggiunti, in bottiglia da 750 ml
– il pesce biologico: orate e branzini e cefali (lotregani, cavastelli, boseghe e volpine), da prenotare entro il 27 per gustarli il 31
– farine biologiche, anche senza glutine, da ordinare entro fine mese
– pasta biologica Iris, in formati vari, da prenotare entro fine mese e  con arrivo previsto nei giorni successivi.

I saldi di Verdessenza

Panettone_VerdessenzaTempo di saldi anche da Verdessenza ecobottega: a gennaio, fino a fine scorte, trovate scontati del 15%:

  • i panettoni del commercio equo e solidale (tradizionali e al cioccolato),
  • le scamorze affumicate di latte di pecora provenienti dalle Marche
  • i prodotti di cosmesi naturale per viso e corpo, dall’olio di argan al tonico antirughe.

Vi aspettiamo!